NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

POLO DELLA SOSTENIBILITA'

Bici

In collaborazione con Agenda 21 in data 07 giugno 2014 è stato inaugurato il PUNTO DI NOLEGGIO DELLA BICI ELETTRICA per favorire spostamenti di breve raggio in sostituzione dell'automobile e ad integrazione del mezzo pubblico.
E' situato in Via al Brembo, presso il bar PanCaffè, e rappresenta il quinto punto attivato oltre quello di Verdellino, Dalmine, Osio Sopra e Sotto il Monte Giovanni XXIII per un totale di oltre 30 bici a pedalata assistita disponibili. In prossimità delle ciclostazioni e dei punti noleggio è stata inoltre attivata la presenza degli operatori di Diamounamano per offrire un servizio di riparazione delle bici, anche a domicilio, con prezzi concordati. L'Associazione dei comuni di Agenda21 ha infine consegnato agli amministratori di 18 comuni soci altrettante bici a pedalata assistita, identiche a quelle noleggiabili dai cittadini nelle cinque ciclostazioni. Con la consegna di queste bici l'Associazione ha completato la prima fase del progetto mobilità sostenibile, costituendo un primo parco circolante composto da 50 bici elettriche. Nella stagione 2014 a Filago sono state noleggiate 2 bici con contratto mensile e 22 bici con contratto ad ore.

STAGIONE 2016

Le ciclostazioni e i punti noleggio sono a:

DALMINE c/o parcheggio della Biblioteca

FILAGO c/o Pancaffè

OSIO SOPRA c/o Joe Koala

SOTTO IL MONTE c/o Casa del Pellegrino

VERDELLINO c/o stazione FS-coop Solidarietà

Costo noleggio bicicletta:

Feriale 2,5 €/ora

Festivo 3,0 €/ora

Abbonamento settimanale 10 €

Abbonamento mensile 35 €

Costo deposito bicicletta:

Giornaliero 0,99 €

Abbonamento mensile 14,70

Presenza ciclista:

DALMINE TUTTI I GIOVEDI’ MATTINA C/O IL MERCATO

FILAGO 1° e 4° LUNEDI’ POMERIGGIO DEL MESE

OSIO SOPRA TUTTI I MARTEDI’ MATTINA E POMERIGGIO E GIOVEDI’ POMERIGGIO

SOTTO IL MONTE 1° e 4° LUNEDI’ MATTINA DEL MESE

VERDELLINO 3° LUNEDI’ DEL MESE

Costo riparazioni:

FORATURA CON SOSTITUZIONE CAMERA D'ARIA € 9,90

SOSTITUZIONE COPERTONE DA CITY-BIKE DA 26" € 11,90

SOSTITUZIONE COPERTONE DA CITY-BIKE DA 28" € 12,90

SOSTITUZIONE COPERTONE RINFORZATO BICICLETTA ELETTRICA € 35

SOSTITUZIONE CAMERA D'ARIA + COPERTONE € 19,90 ( sconto 10%)

SOSTITUZIONE CAVO FRENO € 4,90

SOSTITUZIONE GUAINA FRENO € 6,90

SOSTITUZIONE PEDALI CLASSICI € 14,90

CICLISTA A DOMICILIO 338 5982815

Polosostenibilit8

 

PoloSostenibilit3In data 20 marzo 2015 è stata inaugurata la CASETTA DELL'ACQUA in Via Locatelli, in prossimità della Scuola Primaria, realizzata dalla Ditta ProAcqua Group S.r.l. con sede in Via del Garda, 44 in Rovereto (TN) (ASSISTENZA TECNICA 899 809002 / info@proacqua.it) IL SERVIZIO E' ATTIVO DA LUNEDI' A VENERDI' DALLE ORE 08.30 ALLE ORE 17.30.

Alla data del 17/03/2016 sono stati erogati 1951 litri di acqua

Alla data del 17/03/2016 i Kg di CO2 risparmiati sono 1865 mentre i Kg di PET risparmiati sono 1598

Cosa dicono di noi

PoloSostenibilit5

COS'E'?

  1. è un impianto collegato all'acquedotto pubblico
  2. l'acqua passa attraverso dei filtri che migliorano il gusto dell'acqua
  3. è possibile prelevare acqua liscia o gassata
  4. l'impianto è batteriologicamente controllato con lampade a raggi Ultra Violetti

 

PERCHE' USARLA?

  1. per evitare di comprare le bottiglie di plastica e fare del bene all'ambiente
  2. per risparmiare sull'acquisto dell'acqua
  3. per bere acqua controllata e a chilometri zero 

 

QUESTO IMPIANTO EROGA ACQUA POTABILE DI PUBBLICO ACQUEDOTTO TRATTATA, RAFFRESCATA LISCIA O RAFFRESCATA GASSATA CON AGGIUNTA DI ANIDRIDE CARBONICA ALIMENTARE (E290) Visualizza i parametri di qualità dell'acqua

L'impianto è conforme il D.Lgs 174/2006 e D.M. 25/2012

La qualità dell'acqua erogata è conforme al D.Lgs 31/2001

 

IL PREZZO DELL'ACQUA E' PARI A:

Acqua liscia prezzo al litro: €.0,05

Acqua gasata prezzo al litro: €.0,05

 

ISTUZIONI PER IL PRELIEVO DELL'ACQUA

1 POSIZIONA LA BOTTIGLIA SOTTO IL BECCUCCIO

2 INSERISCI LA TESSERA

3 SCEGLI LA QUALITA' E LA QUANTITA' DESIDERATA

 

L'impianto è aperto 7 giorni su 7 - 24 ore al giorno.

Per la distribuzione delle tessere la Società ProAcqua Group S.r.l. si è convenzionata con i seguenti esercizi commerciali:

1. Bar PanCaffè di Via Al Brembo, 1

2. Alimentari Pagnoncelli di Via IV Novembre, 25

3. Bar Carminati di Via V. Emanuele, 1 in loc. Marne.

Il costo della tesserà è di euro 9,00 comprensivi di euro 3,00 quale deposito di garanzia (da versare una sola volta al ritiro della prima tessera) ed euro 6,00 di credito. Esaurito il credito la tessera dovrà essere restituita agli esercizi commerciali di cui sopra per l'acquisto di una nuova.

INDICAZIONI PER LA CONSERVAZIONE

I contenitori utilizzati per l’approvvigionamento d’acqua devono essere idonei al contenimento di alimenti e devono essere igienizzati a cura dell'utente prima dell'utilizzo

L'acqua va consumata preferibilmente entro qualche giorno

Conserva le bottiglie in luogo fresco ed al riparo dalla luce e da fonti di calore

NORME DI BUON COMPORTAMENTO

Dare la precedenza al prelievo agli utenti diversamente abili

È vietato manomettere, imbrattare o danneggiare il distributore

È vietato l’uso dell’acqua per scopi diversi da quello idropotabile umano

È vietato sprecare deliberatamente l’acqua erogata

È vietato bere direttamente dall’erogatore

I trasgressori saranno punti a norma di legge

 

PoloSostenibilit2In collaborazione con Agenda 21 e grazie al contributo economico di Niinivirta Trasporti SpA e Prosimet in data 20 marzo 2015 è stata inaugurata la STAZIONE DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI in Via A. Moro, in prossimità della Scuola dell'Infanzia, la cui gestione è stata affidata alla Ditta Evbility S.r.l. con sede in Via Ferruccio Gilera, 110, in Arcore Monza e Brianza.

Cosa dicono di noi

PoloSostenibilit6

In questo primo anno l’erogazione della corrente per coloro che dovranno caricare i mezzi elettrici sarà gratuita.

Che tipo di veicoli si possono ricaricare? La colonna è equipaggiata con tutti i e tre gli standard di prese previsti dalla normativa Europea per la ricarica in luogo pubblico ( IEC 61851-1 e 62196-2 ). Si tratta di una caratteristica unica che assicura la possibilità di ricarica a qualunque veicolo elettrico o ibrido dotato di una spina conforme alle normative europee. Si noti che poiché il cavo di collegamento alla colonna è in dotazione al veicolo (il cavo di collegamento non è cioè attaccato alla colonna), la scelta del tipo di spina montata sul cavo viene fatta dal costruttore e pertanto vi è la concreta possibilità ad esempio che un veicolo tedesco sia dotato di un cavo diverso da quello dato in dotazione ad un veicolo francese. Avere allora una colonna che garantisca la possibilità di ricaricarsi a tutti i veicoli, indipendentemente dallo standard adottato dal costruttore, assume importanza fondamentale.

Quanto tempo dura una ricarica? Il tempo di ricarica di un’ auto elettrica è una specifica del veicolo, e dipende a sua volta dal tipo di batteria di cui è dotato e dal CaricaBatterie interno al veicolo. La quantità di energia elettrica immagazzinata in una batteria (detta anche Capacità ) si misura in Kwh (Chilowattora), mentre la “velocità” di ricarica si misura in Kw ( Chilowatt), un valore che esprime la Potenza elettrica assorbita durante la ricarica, determinata dal CaricaBatteria. Il tempo necessario allora per una ricarica completa si ottiene semplicemente dividendo il numero di Kwh della batteria per il valore di Potenza del Caricabatteria. Ad esempio: un veicolo equipaggiato con una batteria da 20 Kwh e di un Caricabatteria da 2,5 Kw si ricarica completamente in 20 : 2,5 = 8 ore. Naturalmente per una ricarica PARZIALE che è il caso piu’ frequente, i tempi sono ridotti in proporzione: in 2 ore si potrà ricaricare del 25% , cioè un quarto di “serbatoio”. La maggior parte dei costruttori di veicoli li equipaggia con Caricabatterie che non superano i 5 Kw di potenza assorbita. NOTA BENE: contrariamente a quanto affermato da comunicazioni mediatiche improvvisate, i tempi di ricarica NON SONO DETERMINATI DALLA COLONNA DI RICARICA, nel senso che, ad esempio, ricaricare un veicolo collegandolo ad una colonna da 22 Kw o ad una da 10Kw, non fa alcuna differenza se il Caricabatterie di cui è dotato il veicolo ne assorbe 5.

Che cavo si usa per connettere il veicolo alla colonna di ricarica? Il cavo di ricarica, nella modalità corrispondente a quanto previsto dalla normativa europea per la ricarica pubblica, indicata come “Modo 3”, appartiene al proprietario del veicolo (viene fornito dalla casa produttrice del veicolo). Si tratta del cavo elettrico che collega la vettura alla colonna di ricarica e che deve possedere specifici requisiti, anch’essi previsti dalla normativa. Normalmente le case automobilistiche forniscono due cavi in dotazione della vettura: uno per la ricarica pubblica, uno per la ricarica domestica, dotato di spina Schuko.

E' possibile utilizzare per la ricarica pubblica una presa di tipo domestico (es. presa schuko)? Tassativamente NO. Le norme riguardanti la ricarica di V.E. in ambienti aperti a terzi vietano espressamente l’utilizzo di prese domestiche e/o prolunghe in quanto non garantiscono una adeguata sicurezza per l’incolumità delle persone, dei veicoli e della colonna di ricarica. Le ragioni di questo divieto risiedono nella mancanza di requisiti tecnici come il blocco della spina, la codifica del cavo, la presenza del contatto “pilota”.

E' possibile usare un adattore/prolunga per il mio cavo di ricarica? No. Come per le prese domestiche una prolunga non garantisce una adeguata sicurezza per l’incolumità delle persone, dei viecoli e della colonna di ricarica. L’uso di prolunghe, adattatori, triplici o simili è in infrangement delle norme di sicurezza CEI.

Caricare il proprio veicolo elettrico è rischioso? No. Le colonne di ricarica, le prese e i V.E. sono dotati di dispositivi elettronici e meccanici che garantiscono la sicurezza degli utenti sia nelle normali operazioni di carica sia in caso di malfunzionamento di una parte del sistema.

In caso di malfunzionamento a chi posso rivolgermi? In ogni stazione di ricarica sono posti dei cartelli informativi in cui è indicato a chi rivolgersi e i numeri di telefono per l’assistenza.

Il servizio di ricarica è accessibile a tutti? Il servizio di ricarica è riservato agli utenti che si siano preventivamente registrati (gratuitamente) sul sito “ricaricaev.it”. Gli utenti non registrati possono comunque usufruire di un servizio di ricarica “di emergenza” in modo limitato, in particolari situazioni di necessità. La registrazione è necessaria al fine di garantire la adeguatezza della ricarica al tipo di veicolo posseduto, la possibilità di ottenere un riepilogo delle ricariche effettuate e le informazioni statistiche associate (esempio: CO2 risparmiata), la possibilità di accedere al servizio di prenotazione tramite SMS, la eventuale attribuzione dei costi, ecc. Durante la registrazione viene richiesto l’inserimento dei dati del veicolo (tipo di presa) e di alcuni dati personali utilizzati per l’dentificazione utente.

Come faccio ad accedere al servizio? Presentandosi davanti alla colonna di ricarica, l’utente dovrà IDENTIFICARSI: questo viene fatto utilizzando la CRS (Carta Regionale dei Servizi) oppure un dispositivo denominato RFID (una specie di piccolo portachiavi da accostare allo schermo). Ottenuto l’ok a procedere (messaggio di conferma sullo schermo), si deve semplicemente connettere il cavo alla colonna da un lato e alla vettura dall’altro. Richiuso lo sportello di protezione e premendo START la ricarica ha inizio e i valori correnti sono visualizzati sullo schermo ( Potenza, energia cumulata, durata, ecc.)

Tutti i punti di ricarica sono occupati cosa posso fare? Un servizio di prenotazione tramite sito internet o SMS è disponibile a tutti gli utenti registrati. In questo modo è possibile garantire la disponibilità della colonna nella stazione prescelta all’utente che l’ha prenotata.

 

In occasione dell'inaugurazione della casetta dell'acqua e della stazione di ricarica per veicoli elettrici Agenda 21, in collaborazione con Gbcars, ha inoltre consegnato all'Amministrazione Comunale un VEICOLO ELETTRICO da lavoro: un Piaggio Porter elettrico in sostituzione dell'attuale Porter termico.

PoloSostenibilit7

 

PoloSostenibilit4In collaborazione con Agenda 21 nel giugno 2013 è stato inaugurato in località Mulino l’impianto di un CASTAGNETO DA FRUTTO in attuazione al progetto “la mela di Eva” che finanziato da Fondazione Cariplo si propone di:

  1. Promuovere la diffusione di una cultura ambientale attraverso iniziative formative che coinvolgano la popolazione con comportamenti e abitudini consolidati, ma ambientalmente non consapevoli per tradurre le nuove competenze in buone prassi di gestione del territorio delle sue risorse;
  2. Realizzare frutteti sociali che permettano di consolidare le conoscenze acquisite a al contempo favorire l’immissione nel mondo del lavoro locale di nuove professionalità “verdi” formate nel contesto territoriale di riferimento;
  3. Mettere le competenze di eccellenza delle formazione scientifica a servizio della cittadinanza per stimolare una riflessione sull’alimentazione corretta a favore dalla salute;
  4. Mettere in rete il mondo della scuola con le realtà sociali presenti nell’area di Agenda 21 e gestori dei frutteti per avviare buone prassi di coltivazione e consumo di frutta negli istituti;
  5. Promuovere una comunicazione finalizzata a sostenere la condivisione tra gli obiettivi delle Amministrazioni e gli interessi del territorio a favore dello sviluppo sostenibile;

Gli obiettivi che il progetto intende raggiungere sono altresì:

  1. Organizzare un’attività formativa – empirica che valorizzi le conoscenze e le tecnologie disponibili nel tessuto sociale per costruire il primo sistema di frutteti sociali dell’Isola bergamasca;
  2. Promuovere un evento per ampliare e aggiornare la conoscenza alla cittadinanza sul rapporto tra sviluppo sostenibile e salute umana attraverso l’incidenza delle scelte alimentari;
  3. Organizzare un’attività didattica manuale con gli alunni delle scuole dei 4 Comuni dell’Isola bergamasca che ospitano i frutteti sociali per generare nuovi piccoli frutteti scolastici che consentono la produzione di frutta da consumare all’interno della scuola stessa;
  4. Far crescere la domanda di prodotti alimentari collegati a cicli di produzione sostenibile da introdurre progressivamente all’interno del sistema economico locale.

 

LogoFilago

In collaborazione con Agenda 21 l'Amministrazione Comunale ha realizzato negli anni l'impianto fotovoltaico presso il Municipio, la Scuola dell'Infanzia, la Scuola Primaria, la Scuola Secondaria ed il Centro Polifunzionale.